ANTONIO SPADARO
CARVER

Un'acuta senzazione d'attesa

(con un'Appendice di TOMMASO AVATI su R. Altman e R. Carver)

Edizioni MESSAGGERO - Padova - 9,50 euro

 

:: La PRIMA monografia italiana su Raymond Carver ::


Raymond Carver (1938-1988) è un grande scrittore.

Dire «grande» significa dare un giudizio di valore. Qualcuno l'ha definito un «classico del Novecento» . Le ragioni del suo successo non sono quelle dei best-seller di stagione, ma vivono nello spazio delle tensioni fondamentali di una vita umana, fatta di «caldo sangue e nervi», come scriveva Cechov, uno tra gli scrittori più amati da Carver. Qui seguiremo lo stile asciutto, la drammaticità del quotidiano che alimenta i suoi primi racconti e l'apertura alla speranza e alla comunicazione che segna invece i testi successivi e più autentici. Con Carver la realtà quotidiana non è solo il luogo dove si svolgono le vicende, ma è il vero protagonista delle storie.

Nella poesia troviamo la radice profonda della sua ispirazione letteraria, una poesia fortemente concentrata sulla vita quotidiana, di cui, anche attraverso l'uso di un linguaggio ordinario, riesce a esprimere efficacemente le tensioni fondamentali: un certo spaesamento esistenziale, la paura della morte, il bisogno di essere amato, di essere salvato, di comunicare in modo sincero… L'espressione è frutto di quella sorta di necessità interiore che contraddistingue l'ispirazione artistica umana e incarnata. Accostarsi alla scrittura di Carver significa, dunque, comprendere come la letteratura sia una reale «questione di vita o di morte».

Le sue opere sono state tradotte in oltre venti lingue. Su di lui sono stati scritti vari saggi e realizzati siti Internet.

Carver nei suoi primi scritti si presenta con uno stile asciutto e capace di entrare nella drammaticità del quotidiano per approdare, nei testi successivi e più autentici, a un'apertura alla speranza e alla comunicazione. Ma è nella poesia la radice profonda della sua ispirazione letteraria: uno spaesamento esistenziale, la paura della morte, il bisogno di comunicare in modo sincero, di essere amato e salvato.

IL VOLUME:

Carver è un artista che nel suo profondo e impellente bisogno di esprimersi ha messo a nudo quella necessità interiore, propria di ogni uomo, tesa alla salvezza.

 

Mi interessa la poesia che parla di grandi questioni,
questioni di vita e di morte, sì, e la questione di come stare al mondo

[ raymond carver ]


E hai ottenuto quello che
volevi da questa vita, nonostante tutto?
Sì. E cos'è che volevi?
Potermi dire amato, sentirmi
amato sulla terra
[
raymond carver ]


 

(qualche giudizio critico in breve)